Cara nonna,..

                                                                                                                                                                       Caiazzo, 20 marzo 2020
Cara nonna,
ho deciso di scriverti questa lettera, dato che è passato molto tempo dall'ultima volta che ci siamo viste. Ci sentiamo ogni sera, ma non è la stessa cosa che vederti di persona.
Questo momento bisogna affrontarlo, è per la sicurezza di tutti. So che per te è più difficile rimanere a casa, dato che vivi da sola, e non poter uscire per una passeggiata o per recarti al cimitero per salutare il nonno. È per tutti un momento tragico, che sta mettendo a dura prova tutta la nostra nazione.
Ormai la gente può uscire solo con la mascherina e i guanti per recarsi al supermercato, al lavoro oppure altrove in caso di emergenza. Niente sembra più normale: non puoi salutare le persone ad una distanza minore di un metro... e tutto sembra più triste.
Questi sacrifici però ci aiuteranno a sconfiggere il Covid-19. Ormai questo virus ha provocato già enormi conseguenze negative, è arrivato in ogni città d'Italia e in ogni paese del mondo, diffondendosi in modo così veloce da essere diventato quasi irrefrenabile.
Ma io sono sicura che l'Italia riuscirà a superare anche questa sfida e che presto torneremo ad abbracciarci. Basta rimanere uniti in senso figurato, separati nella realtà, restando tutti a casa.
E sono sicura nonna che ANDRÀ TUTTO BENE!
                                                                                       Ti abbraccio forte, 

                                                                                                        tua Ylenia

 Ylenia De Matteo classe III C - Scuola Secondaria I grado Caiazzo