Il nostro Natale

Quest’anno in occasione del Santo Natale noi alunni dell’Istituto Comprensivo Aulo Attilio Caiatino abbiamo realizzato con creatività e passione dei biglietti di auguri natalizi richiamando le tradizioni legate al periodo delle festività. Nonostante il periodo surreale che stiamo vivendo, ringraziamo di cuore i docenti e la preside che ci hanno sostenuto, con la didattica a distanza, in questi non facili mesi. Vi auguriamo un sereno Natale con la speranza di un nuovo anno migliore per tutti.

Asia Negri I C 

 

Questo Natale è davvero diverso, inaspettato da tutti. Lo trascorreremo con la consapevolezza che anche le piccole cose hanno un valore, perché solo quando degli ostacoli così grandi come il virus ci tolgono quelle piccole cose che riempivano le nostre giornate di festa e di amore, ci rendiamo conto di quanto siano davvero importanti gli affetti più cari. Bisogna davvero farsi tanta forza a vicenda, perché anche se siamo distanti nulla potrà separarci dalle cose a cui teniamo. Proprio per questo noi vogliamo immaginare un mondo di colori e di speranza attraverso dei semplici gesti, come le cartoline che abbiamo realizzato e le ghirlande che testimoniano i nostri gioiosi messaggi benaugurali. Tanti auguri!

?

Francesca Mastroianni II A

I lavori della II B della scuola secondaria di I grado di Caiazzo

I lavori delle  classi I e II sez. A della scuola secondaria di I grado di Piana di Monte Verna

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Dalla Scuola Primaria di Piana di Monte Verna:

 

In DaD, o in presenza, dal fatidico 4 marzo, la scuola non si è mai fermata, in nessuna parte d’Italia, nonostante le indicibili difficoltà dei primi giorni, miste alla paura per ciò che ci stava succedendo.

Raccontare questi lunghi nove mesi non è oggetto di questo articolo…Oggetto di questo articolo è il “prodotto di Natale” di questa sfida enorme che ci è piombata sulle spalle mettendo alla prova  ciascuno di noi: adulti e bambini, insegnanti e famiglie.

Nonostante la formazione ricevuta, chi poteva immaginare che ci saremmo ritrovati da soli, noi, il computer (o un cellulare) e dall’altro lato i nostri alunni  e le loro famiglie, spaventate quanto o più di noi…Ma per fortuna noi docenti abbiamo una risorsa speciale…una competenza che non sta scritta da nessuna parte ma che ci viene in aiuto nei momenti più difficili: si chiama creatività (o anche, ma non in tono spregiativo, “arte di arrangiarsi”) e così ne siamo venuti fuori…A giugno eravamo stanchi ma contenti. E quando, di punto in bianco, il 15 ottobre, ci siamo ritrovati di nuovo con la scuola chiusa…benché indispettiti (poi siamo stati costretti a ricrederci) non ci siamo persi d’animo, e animati da uno spirito di squadra meraviglioso, abbiamo ripreso la DaD, ribattezzata DDI, e abbiamo condotto i nostri piccoli fino ad oggi.

Un mattino di fine novembre una parte di loro ha ripreso ad animare le aule delle nostre scuole terribilmente vuote…Le loro voci, felici di ritrovarsi nuovamente “in presenza” hanno riempito i corridoi e i saloni dei nostri edifici scolastici.

Purtroppo la scuola del 4 marzo non esiste più…Ma forse non è un purtroppo…magari è un “per fortuna”, certo, difficilissimo da accettare e da capire e da rielaborare, ma è così, per mille ragioni.

I nostri bimbi sono a scuola, felici di esserci, ma anche un po’ preoccupati e si comportano in maniera esemplare: rispettano le regole e lavorano davvero tantissimo. Questi bimbi meravigliosi meritano la nostra stima, il nostro affetto, la nostra fiducia. Sono la nostra speranza, che oserei definire certezza, di un futuro decisamente migliore di quello che gli abbiamo preparato noi.

E quale dono più bello potevamo pensare per loro, all’approssimarsi del Natale, se non quello di renderli protagonisti di una recita natalizia molto fuori dagli schemi ma senza alcun dubbio più sentita, più attesa, più apprezzata. Arricchita dalla visita del loro Primo Cittadino, Stefano Lombardi, che ha voluto salutarli di persona nel giorno in cui, per tradizione le scuole si riempivano di poesie e nenie natalizie.

Chi a distanza e chi in presenza, ognuno ha recitato la sua poesia, hanno cantato e ascoltato canti di Natale…e qualche canto un po’ diverso dedicato proprio a loro, i nostri meravigliosi “colibrì” che goccia dopo goccia stanno facendo la loro parte per spegnere questo terribile incendio,  e sono di esempio anche per noi grandi che da loro stiamo imparando tanto…Abbiamo imparato ad essere una grande squadra, a farci famiglia, a tenerci stretti con il cuore. Abbiamo finalmente capito che siamo davvero degli “angeli con un’ala soltanto e che possiamo volare soltanto se rimaniamo abbracciati”!

Video n. 1

Video n. 2

Video n. 3

Video n. 4

Galleria foto

______________________________________________________________________________________________________________________________

Lavori della scuola Primaria di Ruviano

_______________________________________________________________________________________

Dalla scuola primaria di S.S. Giovanni e Paolo

Aspettando il Santo Natale

Gli alunni del plesso scolastico di San Giovanni e Paolo in questo periodo si sono divertiti con la pixel art su temi natalizi.

Il coding favorisce l’avvio del pensiero computazionale e affina le capacità logiche dei bambini. La pixel art è un’attività utile per avviare alla programmazione, i nostri alunni nell’eseguirla hanno contato i quadretti bianchi e quelli colorati e riprodotto perfettamente le immagini. I più grandi si sono divertiti costruendo sempre con la pixel art, figure simmetriche.

Nella galleria troverete allegati i lavori eseguiti in Pixel art dai nostri alunni di classe prima: Elenia, Ilaria, Melissa, Antonio, Domenico e Gioele;

di seconda: Alessandro, Clemente, Nicola e Stefano;

di terza: Vincenzo;

di quarta: Davide, Daniel, Francesco e Raffaele;

di quinta: Eliana, Ilaria, Benito, Gaetano e Stefano.

L’ultimo giorno di scuola, grazie anche alla collaborazione dei genitori dei nostri alunni, che ringraziamo, abbiamo organizzato una tombolata.

Vi auguriamo un Sereno Natale……e vi diamo un arrivederci al 2021 nella speranza che porti ad ognuno di noi solo cose belle.

Gallerie delle nostre foto

________________________________________________________________________________________________________________________________

Dalla Scuola Primaria di Cameralunga

NATALE 2020:  “LONTANI ma VICINI”

Gli alunni della classe prima della Scuola Primaria di Cameralunga,  hanno inviato i loro auguri a tutto l’ Istituto. Ecco la loro raccolta di foto, perché la distanza non riduce l’ affetto  e la differenza la fa chi riesce a stare vicino anche da lontano. AUGURI.

_____________________________________________________________________________________

Dalla Scuola Primaria di Caiazzo "Pier delle Vigne"

Galleria di foto

VIDEO