GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO 2021

Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.
(Carlos Ruiz Zafón)

Il 23 aprile si festeggia la Ventitreesima Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’autore, una ricorrenza promossa dall’UNESCO nel 1995.

Leggere un romanzo, una fiaba, un fumetto, una raccolta di poesie, un racconto permette di sognare; sfogliare un libro d’arte illustrata permette a chiunque, in qualsiasi parte del mondo, di poter ammirare la Gioconda di Leonardo da Vinci, la Primavera di Botticelli o la Cappella Sistina di Michelangelo Buonarroti.

La lettura permette di viaggiare, di apprendere, abbatte ogni barriera, talvolta smuove le coscienze, rivela dolorosi segreti, narra straordinarie storie di vita vissuta.

Se dovessi suggerire dei libri da leggere ai miei coetanei, senz’altro consiglierei di scegliere un’emozione. Ogni libro regala un’emozione. Ed ognuno, leggendo, sceglie di vivere la propria. Queste le mie proposte:

La saga di Harry Potter”, di J.K.Rowling: sette libri per crescere insieme ad Harry, giovanissimo apprendista mago, con i suoi amici Hermione e Ron;

Il diario di Anna Frank”, una lettura dolorosa ma necessaria per comprendere gli orrori dell’Olocausto, vissuti dalla tredicenne Anna;

La storia dell’Universo Marvel” per ripercorrere le avventure di Iron Man, Captain America e tutti gli altri;

Mio fratello rincorre i dinosauri” di Giacomo Mazzariol , un romanzo molto toccante che racconta la relazione di Jack con il fratello Gio, portatore della sindrome di Down, attraversando l’adolescenza;

Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” scritta da Luis Sepulveda (eroico scrittore cileno, scomparso prematuramente lo scorso anno a causa del Covid-19). Una storia memorabile, che insegna a riscoprire il senso perduto del tempo;

Dieci piccoli indiani”, un romanzo giallo, a mio parere spettacolare, scritto dalla famosa scrittrice Agatha Christie. Gli unici indiani presenti nel racconto sono le statuine presenti in una stanza della villa che accoglie dieci persone che saranno protagoniste di misteriosi delitti. Aggiungo che è in assoluto il mio romanzo preferito.

Si tratta solo di alcuni dei libri che mi hanno emozionato, ciascuno per un motivo diverso. Li condivido con tutti voi.

Buone letture!

Presentazione

Luca D’Agostino, classe II sezione B - Scuola Secondaria di I grado - Caiazzo