Festa della mamma 2021

- Dalla scuola dell'Infanzia e Primaria di Villa Santa Croce

La festa della Mamma..La festa della Vita!

La festa della mamma è una ricorrenza dalla antiche origini, che raccoglie elementi di origine pagana confluenti nella tradizione cristiana, per celebrare la figura materna, ad un tempo madre terrena e madre Celeste. Maggio è da sempre il mese in cui si onora la donna nelle vesti di Madre, quale archetipo della Vita.

Il dono della vita, però, non è soltanto l'atto generativo con cui una madre ci partorisce, ma porta con sé una dimensione psicologica intrinseca.  La  mamma, dunque, non è soltanto colei che ci mette al mondo, ma è soprattutto colei che  accompagna il bambino nella costruzione del suo senso di identità.

I bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di villa Santa Croce hanno realizzato piccoli manufatti dando spazio alla loro creatività per rendere omaggio alla loro mamma e farla sentire unica proprio come ogni mamma fa sentire unico il proprio figlio.

(In nome del padre si inaugura il segno della croce, in nome della madre si inaugura la vita cit. De Luca 2006)

- Dalla scuola Primaria di Castel Campagnano

A Mamma

Chi tene 'a mamma
è ricche e nun 'o sape;
chi tene 'o bbene
è felice e nun ll'apprezza

Pecchè ll'ammore 'e mamma
è 'na ricchezza
è comme 'o mare
ca nun fernesce maje.

Pure ll'omme cchiù triste e malamente
è ancora bbuon si vò bbene 'a mamma.
'A mamma tutto te dà,
niente te cerca

E si te vede e' chiagnere
senza sapè 'o pecché,
t'abbraccia e te dice:
"Figlio!!!"
E chiagne nsieme a te.

L’amore di una madre è unico e inimitabile. Per la festa della mamma, i bambini della classe prima di Castel Campagnano,  hanno voluto far sapere a questa donna speciale il loro amore con questo piccolo dono preparato insieme alle maestre.

- Dalla scuola Primaria di Cameralunga

La mamma: bene immenso e prezioso.

Per la ricorrenza della “Festa della mamma”, in tutte le classi del plesso di Cameralunga sono state preparate attività creative per  celebrare e fare gli auguri alle mamme. Nella classe terza, gli alunni hanno  organizzato con bigliettini, disegni personalizzati, filastrocche e poesie un originale collage di auguri. Gli alunni della classe quinta per esprimere appieno tutto l’ affetto che provano per la loro mamma,  hanno deciso con un gesto davvero dolce di dedicarle una poesia: un’anafora per gli auguri più originali e belli.

Raccolta di poesie

- Dalla scuola dell'Infanzia di Cesarano

Gli alunni della scuola dell'infanzia di Cesarano in occasione della festa della mamma sono stati impegnati  in svariate attività. Tutti i bambini,  anche i più piccini con le loro manine hanno realizzato una rosa con un fascio di fiori . Inoltre, hanno creato un vasetto con materiale povero ed hanno provveduto ad assemblare una pianta: Talea di albero di Giada. Con tanto impegno hanno imparato la poesia: Una Rosa per Te e la filastrocca: Alla Mia Mamma. Tutti hanno lavorato con interesse e soddisfazione perché  stavano preparando i regalini per le mamme.

- Dalla Scuola primaria di Caiazzo

In Italia la Festa della Mamma come nei Paesi europei, negli USA, Australia e Giappone si celebra la 2^domenica di maggio (quest’anno il 9 maggio).

La sua origine è molto antica deriverebbe addirittura dalla “Grande Madre”, divinità femminile  che è portatrice   di vita ed è conosciuta fin dalla preistoria, mentre ai tempi dei Romani e dei Greci, sempre legata al culto delle divinità femminili della fertilità, segna il passaggio dall’inverno all’estate. Solo di recente è diventata un’istituzione e per la 1^volta in America, la femminista americana Anna Jarvis si impegna ad istituire        una giornata dedicata a tutte le mamme, festeggiata per la 1^ volta il 10 maggio 1909 un anno dopo la morte di sua madre. Sceglie come simbolo il garofano bianco (il suo fiore preferito ). Nel 1914 il Presidente americano Wilson decide di renderla pubblica.  In Italia viene celebrata per la prima volta solo nel 1956 seguendo il calendario americano.

In Italia fu celebrata anche il 24 dicembre 1933 la Giornata Mondiale della Madre e del Fanciullo, nel quadro della famiglia del governo fascista: vennero premiate le madri più prolifiche, però questa fu  un “una tantum”.

Un cuore, un fiore, un bigliettino, una frase per festeggiare una persona tanto importante “la MAMMA”.

- Dalla scuola dell'infanzia di Squille

I bambini della scuola dell’infanzia di Squille, in occasione della festa della mamma, hanno realizzato con le loro manine un originale ciondolo da regalare alle proprie mamme.            

 Con questo dono hanno dimostrato che anche con del semplice materiale, ma mettendoci il cuore, ogni oggetto può diventare di valore come preziosa è la “MAMMA”.

Galleria di foto dai plessi