Peppino Impastato, la forza del coraggio!

In ricordo di Peppino Impastato. La forza del coraggio.
Oggi 27 maggio, gli studenti dell’Istituto Comprensivo Aulo Attilio Caiatino di Caiazzo, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Cavaglià di Biella, hanno incontrato in videoconferenza Danilo Sulis, amico storico di Peppino Impastato, giovane giornalista, conduttore radiofonico ed instancabile attivista che nel paesino di Cinisi, con tenacia e coraggio, combattè strenuamente contro le attività di Cosa Nostra e per questo barbaramente assassinato il 9 maggio del 1978. 
In continuità con Radio Aut e come fondatore della nuova Radio 100 Passi, Danilo Sulis è impegnato quotidianamente a diffondere la cultura della legalità e a contrastare le mafie che continuano a tenere sotto scacco tante aree del nostro Paese. 
L’incontro, organizzato dalle dirigenti scolastiche, dottoressa Silvana Santagata e dottoressa Stefania Nuccio, si è rivelato di grande interesse e ha registrato l'attiva partecipazione di studenti e autorità locali. Graditissimi gli interventi di Francesca Nardi nota giornalista, scrittrice e cronista e di Don Maurizio Patriciello, da anni impegnato nella lotta contro le discariche inquinanti nella Terra dei Fuochi. 
Malgrado anni di depistaggi e false testimonianze - ha affermato Danilo Sulis - la verità sulla morte di Peppino è stata faticosamente portata alla luce grazie alla forza di volontà della madre Felicia e alla determinazione di familiari, parenti e amici. Ricordare dopo 43 anni la sua tragica morte è un dovere,
Peppino Impastato è un grande esempio di amore e di forza nell'impegno contro le ingiustizie che continuano ad ostacolare il nostro cammino. I giovani continueranno sui suoi passi, seguiranno i sui insegnamenti, lotteranno contro la rassegnazione, l'abitudine, la paura, l'omertà poiché solo così operando potranno dar vita ad una società più giusta e più libera.